rossaurashani

Posts Tagged ‘lacrime’

E ho visto anche giovani felici, ubriacarsi di luna, di vendetta e di guerra

In Amici, amore, Giovani, Guerra, musica, personale, poesia, politica on 20 luglio 2013 at 10:28

Vorrei capire come si fa ad andare ad un concerto e finire a piangere come una scema per metà esibizione.
Vorrei capire cosa c’era in quelle parole che mi hanno colpito al cuore e affondato l’anima.
Vorrei sapere se quando non ci saremo più, noi di quella generazione, ci sarà ancora qualcuno che comprenderà la nostra poesia.
Vorrei comprendere se tutto è stato inutile oppure quella lotta un senso ce l’ha avuto.
Vorrei sapere se ci saranno ancora giovani felici, ubricarsi di luna, di vendetta e di guerra.
Vorrei sapere se vedremo ancora, in una grande piazza, giovani corrersi dietro, fare l’amore e rotolarsi per terra.
E’ vero che siamo solo noi, gli ultimi giovani zingari, che non vogliono pagare la colpa di non avere colpe.
E che preferiamo morire piuttosto che abbassare la faccia di fronte al potere.
E’ vero che abbiamo fatto della politica il nostro personale e del personale la nostra politica confondendo i due fattori come fossero la stessa cosa.
E’ vero che siamo stati i soli, a cercare l’amore, nelle braccia sbagliate e non abbiamo mai avuto la possibilità di salvarci.
E’ vero che non vogliamo cambiare il nostro inverno in estate, che non sapevamo come fare e che non ne abbiamo mai avuto il coraggio.
E’ vero che i poeti ci fanno paura perché i poeti accarezzano troppo le gobbe, amano l’odore delle armi e odiano la fine della giornata.
E noi siamo nati poeti, ma abbiamo gridato troppo forte per essere ascoltati.
Perché i poeti aprono sempre la loro finestra anche se tutti dicono che è una finestra sbagliata.
E’ vero che noi non ci capiamo, che preferiamo stare da soli che parlare in due la stessa lingua.
E abbiamo paura del buio e anche della luce, spaventati guerrieri di una sogno senza pace.
E che abbiamo tanto, troppo da fare e che il tempo non ci basta e non facciamo mai niente.
E’ vero che la nostra aria diventa sempre più sbarazzina e ridicola e ci fa correre dietro, lungo le strade senza uscita.
Eppure io ho visto anche giovani felici, ubriacarsi di luna, di vendetta e di guerra.
Eppure io ho visto anche giovani felici, in una piazza grande, a rincorrersi, fare l’amore e a rotolarsi per terra.

(Mi scuso con Claudio Lolli per aver saccheggiato, mutilato, cambiato il suo meraviglioso testo e per aver provato tanta emozione dalle sue parole.
Mi scuso, ma so che un poeta viene sempre saccheggiato, derubato e invaso. So che noi abbiamo paura dei poeti perchè ci fanno capire le cose da dentro all’anima e nel cuore e non solo nella testa.
Perchè i poeti sanno sempre dire tutto quello che noi non sapremmo dire mai).

54) Cose preziose

In Una canzone al giorno on 1 agosto 2010 at 12:00

Nel buio tu cammini con me,
tu sei il motivo per cui sopravvivo perché
mi hai dato un obiettivo finchè
lacrime rosse non cadranno sull’asfalto.
Vedrò il tuo volto, saprò perchè mi hai scelto.
Nel buio tu cammini con me,
tu sei il motivo per cui sopravvivo perché
mi hai dato un obiettivo finchè
le mie battaglie non saranno concluse.
Ogni tuo sguardo, ogni frase: cose preziose.

A 16 anni stavo messo male,
vedevo il sole splendere dalla corsia di un ospedale.
uscendo toccai il fondo,
continuai scavando, ero allo sbando, tiravo a campare fumando.
Non scorderò mai quel periodo in cui non c’eri, quando
l’ultimo atto di fatto era il primo dei miei pensieri.
Giorni interi passando tra incubi e deliri, cercando la verità sul fondo di troppi bicchieri. Ricordo
con precisione l’istante, il primo contatto e la promessa che feci, che ancora rispetto,
l’episodio più importante della mia esistenza,
la conoscenza che mi guida in ogni circostanza,
con te sempre insieme
in ogni situazione, mi hai ceduto ogni cosa che ho avuto compreso il nome.
So bene che il mio debito è immenso,
lacrime spese cercando un senso…
cose preziose.

Nel buio tu cammini con me,
tu sei il motivo per cui sopravvivo perché
mi hai dato un obiettivo finchè
lacrime rosse non cadranno sull’asfalto.
Vedrò il tuo volto, saprò perchè mi hai scelto.
Nel buio tu cammini con me,
tu sei il motivo per cui sopravvivo perché
mi hai dato un obiettivo finchè
le mie battaglie non saranno concluse.
Ogni tuo sguardo, ogni frase: cose preziose.

Oggi combatto per me stesso adesso
ho un obiettivo, sopravvivo aspetto il passo successivo, attratto d
alla concreta presenza di una visione,
la cui espressione è l’insieme di quattro discipline.
Voci lontane che ascolto, rivolto in alto,
attendo che ogni quesito sia risolto, vedrò il tuo volto,
ricorderò ogni frase in ogni sguardo mistico,
perché se vivo ancora è solo tempo in prestito.
Sono dettagli, talvolta abbagli a volte tagli sopra i polsi affermano che sono sbagli,
passi falsi fatti in luoghi silenziosi, sono
le nostre anime unite come in simbiosi.
Occhi chiusi, scegli la giusta direzione,
qualcosa sopravvive anche se a rischio di estinzione.
So bene che il mio debito è immenso,
lacrime spese cercando un senso…
cose preziose.

Nel buio tu cammini con me,
tu sei il motivo per cui sopravvivo perché
mi hai dato un obiettivo finchè
lacrime rosse non cadranno sull’asfalto.
Vedrò il tuo volto, saprò perchè mi hai scelto.
Nel buio tu cammini con me,
tu sei il motivo per cui sopravvivo perché
mi hai dato un obiettivo finchè
le mie battaglie non saranno concluse.
Ogni tuo sguardo, ogni frase: cose preziose.

Nuovi orizzonti, nuove sfide, è un ciclo che si conclude, nuove strade
per chi procede sull’asfalto, il buio ha avvolto il resto del cammino,
hai scelto il mio destino e adesso portami lontano.
Lascio che sia tu a guidarmi a condurmi altrove,
perché mi aspettano altri dubbi, nuove insidie, altre prove.
Saprò sentire la tua voce anche se tace,
sarò capace di inoltrarmi in posti senza luce,
in mezzo a volti mai visti, trucchi tra illusionisti,
ricorda questo esisto solo perchè esisti.
Manifesto un legame profondo più dell’oceano il suono
che mi accompagna oltre la terra di nessuno
insieme camminiamo nel buio fino alla fine
perchè è tempo che il mio viaggio arrivi a destinazione.
So bene che il mio debito è immenso,
lacrime spese cercando un senso…
cose preziose.

Nel buio tu cammini con me,
tu sei il motivo per cui sopravvivo perché
mi hai dato un obiettivo finchè
lacrime rosse non cadranno sull’asfalto.
Vedrò il tuo volto, saprò perchè mi hai scelto.
Nel buio tu cammini con me,
tu sei il motivo per cui sopravvivo perché
mi hai dato un obiettivo finchè
le mie battaglie non saranno concluse.
Ogni tuo sguardo, ogni frase: cose preziose.
Nel buio tu cammini con me,
tu sei il motivo per cui sopravvivo perché
mi hai dato un obiettivo finchè
lacrime rosse non cadranno sull’asfalto.
Vedrò il tuo volto, saprò perchè mi hai scelto.
Nel buio tu cammini con me,
tu sei il motivo per cui sopravvivo perché
mi hai dato un obiettivo finchè
le mie battaglie non saranno concluse.
Ogni tuo sguardo, ogni frase: cose preziose.

Soluzione
Titolo: COSE PREZIOSE
Autore: KAOS


41) Con le mie lacrime

In Una canzone al giorno on 19 luglio 2010 at 12:00

Il sole sta per tramontar
Dei bimbi corrono a giocar
Visi che sorridono
Ed io son qui
Con le mie lacrime cosi

Con la ricchezza io potrei
Comprare quello che vorrei
Ma la gioia semplice
Percio’ son qui
Con le mie lacrime cosi

Il sole sta per tramontar
Un’altro giorno se ne va
Tutti si divertono
Ed io son qui
Con le mie lacrime cosi

soluzione:
Titolo: CON LE MIE LACRIME
Gruppo: ROLLING STONES (Jagger/Richards/Danpa)

Particolarità: unica canzone in italiano cantata dia Rolling Stones

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: