Mario

126) Castelli di rabbia

In Un libro al giorno on 10 ottobre 2010 at 8:00

– Allora, non c’è nessuno qui?… BRATH!… Ma che canchero, sono diventati tutti sordi quaggiù… BRATH!- Non strillare, ti fa male strillare, Arold.
– Dove diavolo ti eri cacciato… è un’ora che sto qui a…
– Il tuo calesse è a pezzi, Arold, non dovresti andare in giro così…
– Lascia perdere il calesse e prendi ‘sta roba piuttosto…
– Cos’è?
– Non lo so cos’è, Brath… che ne so io… è un pacco per la signora Rail…
– Per la signora Rail?
– È arrivato ieri sera… Ha l’aria di venire da lontano…

Soluzione
Titolo: CASTELLI DI RABBIA
Autore: ALESSANDRO BARICCO

Trama:Il libro è una collezione di storie umane ai confini della realtà e della fantasia, come ad esempio i sogni del protagonista Dann Rail, oppure le vicende assurde, grottesche e drammatiche dell’uomo che uccide per stanchezza o di quello che perì a causa di uno stato di meraviglia. Ma nello stesso tempo è anche un libro di storia, di fatti, di eventi, di aneddoti, riguardanti varie tematiche, comprese quelle tecnicoscientifiche.
Il protagonista Dann Rail è indirettamente citato in Seta, un’altra opera di Baricco.
Il personaggio Mendel, uomo ordinato che racconta la guerra alle famiglie dei caduti in ordine alfabetico, può essere ispirato a Mendeleev, chimico russo celebre per aver ordinato gli elementi secondo peso atomico crescente nella tavola degli elementi.
Viene inoltre menzionato l’evento del 1851 (la prima Esposizione Universale del mondo) e con esso il celebre architetto Hector Horeau. Egli fu tra i 240 concorrenti per la costruzione del Crystal Palace. Il suo progetto, insieme a quello di Turner, ebbe inizialmente molto successo, ma fu successivamente escluso a favore di quello di Paxton. Anni dopo il Crystal Palace fu distrutto da un violento incendio. Nel romanzo di Baricco, Horeau cerca Rail per la fornitura di enormi lastre di vetro. Questa introduzione consentirà di stendere una vera e propria biografia di Horeau, genio incompreso.[1] (da wikipedia)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: