Mario

32) Formidabili quegli anni

In Un libro al giorno on 9 luglio 2010 at 12:00

Vent’anni. Una testimonianza. Fosse dipeso da me, questo sarebbe stato il titolo. Mi pareva adatto ad indicare gli anni che si aveva, il tempo trascorso e il carattere della ricognizione, non essendo un libro di storia e nemmeno un racconto autobiografico. Un taxista l’ha impedito.
Ho preso un taxi il giorno che andavo dall’editopre per discutere il progetto. Il guidatore, memore di grandi battaglie, racconta un episodio di quando era 18 anni prima operaio all’Autobianchi. “E’ ora di pranzo,” attacca ” mi siedo accanto alla mia pressa e addento i resti di pollo, che ho portato da casa.”
Accorre il caporeparto: “Smetti, nascondi via tutto, sta arrivando il padrone”.

Soluzione
Titolo : FORMIDABILI QUEGLI ANNI
Autore: MARIO CAPANNA
tema: “Con il ’68 il mondo è andato avanti nella conquista dei diritti civili: perciò è utile riscoprirne i valori alle soglie del terzo millennio.” Questa è l’opinione di Mario Capanna, leader del Movimento studentesco di allora, impegnato in prima persona in una delle grandi battaglie di idee dell’Italia del dopoguerra. Sono passati quarant’anni e la scena internazionale è stata sconvolta da grandi avvenimenti: la caduta del Muro di Berlino, l’avvento del mondo unipolare, la globalizzazione. In Italia nuovi soggetti politici si sono affacciati sulla scena, dopo il crollo dei vecchi partiti, avversari storici delle lotte di allora, e si stabiliscono nuove alleanze. L’autore propone la storia di chi ha vissuto in prima persona quegli avvenimenti, occupazioni, manifestazioni di piazza, per capire il nuovo di oggi.

Annunci
  1. Buio totale

    • Diciamo che non è un romanzo,che parla di un periodo storico di grandi cambiamenti mondiali sia culturali che politici, dove i giovani hanno dato un contributo che non si è mai visto. Qui si parla d’Italia e di “movimenti”, mi sa che basta e ne avanza no?

  2. no… non lo conosco proprio!

  3. Ma conosco Mario Capanna, un mito.

    • Ho trovato questo libro molto interessante, non solo per la descrizione di un esaltante momento politico, ma anche per la comprensione di un fenomeno culturale che non ha, almeno a oggi, niente di paragonabile.
      Pollice alzato, senza dubbio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: