Mario

Stupido è chi lo stupido fa

In Disimpegno on 6 maggio 2010 at 7:35

Me lo diceva sempre mamma: “Stupido è chi lo stupido fa!” E come sempre ha avuto ragione. Appena l’ha conosciuta lei ha capito tutto, Pietrina non faceva per me. Mi ha detto di averlo capito da come beveva il suo caffè. Mica che si capisce sempre, ma mia mamma per queste cose ha un sesto senso. L’aveva detto subito che teneva la mano come una donna vanitosa e pronta a tradire. Io di queste cose non capisco molto, ossia vedo se una donna è bella e c’ha tutte le cose a posto e Pietrina su questo era perfetta, ma non ero riuscito a comprendere di che pasta era fatto il suo carattere. All’inizio lei sembrava molto tranquilla, parlava poco e non si lasciava baciare. Ma poi con il tempo, dopo che ha conosciuto mia mamma, mi ha imposto di uscire ogni sera per andare a trovarla a casa sua. E quando arrivavo lì diventava scatenata e tentava persino di levarmi la camicia. Anche questo avrebbe dovuto farmi capire che non era la donna giusta, ma era talmente carina che ci avevo perso la testa. “Certe donne fanno di tutto per farsi sposare.” Anche questo lo diceva sempre mamma però non ho mai capito cosa ci fosse di brutto in questo. Certo che Pietrina non sapeva cucinare come la mia mamma e neppure sapeva curare la casa come faceva lei, quindi avrebbe fatto un po’ difficoltà a trovare un buon marito. Devo dire che qualche volta ci ho pensato: “Io la sposo e così le do i baci con la luce accesa” perché lei era scatenata, ma la luce la voleva spenta. Certo era il suo modo per farmi capire che se la volevo vedere dovevo fare qualcosa per lei, ma al momento giusto mi dimenticavo cosa dovevo fare. Poi è arrivato Guido, che era il cugino di Trina e ogni sera io lo trovavo a casa sua per bere il caffè. Per un bel po’ ho pensato che lui venisse perché Trina gli faceva da mamma visto che la sua non ce l’aveva più e si vedeva perchè cercava sempre di toccarle le tette. Certo che mi è dispiaciuto quando è riuscita a levare la camicia a Guido. Mia mamma me l’aveva detto: “stai attento a quella donna che è traditora” però io non avevo capito che non era la mia camicia che voleva. Mia mamma me l’ha fatto capire “non c’è peggior cieco di chi non vuol vedere… te l’avevo detto che il problema è come quella ragazza beve il caffè!”

Annunci
  1. ma poverino che pena che mi fa… 🙂

  2. Non so se mi fa più pena per il fatto che è un po’ tonto oppure per la mamma che si ritrova 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: