rossaurashani

C’era una volta…

In Ironia, personale, politica on 31 marzo 2010 at 21:55

“C’era una volta un grande partito, si chiamava Comunista, ed era famoso in tutta Italia perchè era massiccio, potente e pericoloso. Era “l’opposizione”, incombeva, e mentre ti guardava ti diceva: prima o poi governerò. Nel frattempo governava le amministrazioni locali, e le governava talmente bene da diventare rinomato per la sua capacità di buongoverno delle regioni.” Tommaso Caldarelli per Giornalettismo
Inizia bene questa storia. Inizia bene e a raccontarla ti si riempie di rimpianto gli occhi. Ma dov’è finito oggi quel grande Partito? Incombe, guarda e soffia sul collo dicendo: prima o poi governerò? Lotta all’opposizione come una tigre che difende i suoi cuccioli? Ed il buongoverno delle regioni esiste ancora?
A volte mi pongo delle domande stupide e non riesco a darmi delle risposte consolanti. Quindi mi limiterò a raccontare questa favola ai miei futuri nipotini sperando di non essere guardata come quell’ “amorevole vecchia nonna arteriosclerotica.”

[Audio http://sites.google.com/site/semario2/Rossocolore.mp3%5D

Annunci
  1. Cara Ross, ho cercato di risponderti stamattina da casa ma il mio microscopico netbook oggi fa le bizze per cui ci riprovo dall’ufficio.

    Leggo questo post solo oggi, dopo aver pubblicato ieri nel mio blog un post dal contenuto simile (ormai sempre noi due, eh? 😉 ).
    La soluzione alla ripresa della sinistra italiana è una sola: UNA FIGURA CARISMATICA che la aggreghi e la guidi. Che la trasporti verso l’alto, le ridía l’ideologia ed il trasporto per diventare, di nuovo, una forza nazionale.
    C’è bisogno di coesione di intenti. Da sole, le fazioni non ce la fanno. Ben venga una leadership prorompente, dunque.
    Nel momento in cui quest’uomo/donna nuova compare (anche se io qualche avvisaglia la vedo, eh ;)), io faccio le valigie e torno. Perché QUELLO sarà il momento.
    Un abbraccio

  2. Ho risposto al tuo bel post, credo che abbiamo idee comuni e anche sentimenti che ci rendono sorelle 🙂 comunque non sono così disillusa da non poter pensare ad un cambiamento, anzi ci credo e userò tutte le armi che mi saranno concesse per arrivarci.
    Evviva il comunismo e la libertà.
    Ciao Ross

  3. certo, ed io ho appena risposto alla tua risposta 😉
    stiamo creando dibattito, qui , Ross, tutti i blogghisti lo stanno facendo. Il cambiamento e’ necessario ed inevitabile a questo punto. Ma che frustrazione essere qui e non essere li’. Che errore e’ stato non proseguire la strada della politica attiva che avevo iniziato22 anni fa. Ho venduto i miei sogni, eh? Sono ancora in tempo a ricomprarli?
    😉

  4. Non hai venduto i tuoi sogni, li hai solo mesi in un cassetto ed oggi vuoi e devi ritirarli fuori, ma questo lo sappiamo già!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: