rossaurashani

Where have all the flowers gone?

In Anomalie, Donne on 26 marzo 2010 at 14:05

Mancano le donne!
In qualche modo per noi donne è un cambio di tendenza favorevole. Oggi sembrano mancare all’appello 100 milioni di bambine. Domani su ogni 5 uomini ce ne sarà uno che rimarrà senza una donna. Beh! a guardarci in superficie male non farebbe visto che la mia generazione, invece, doveva fare i conti con uomini che avevano a loro disposizione almeno 5 donne. In questo modo alcune donne non vedevano un uomo nemmeno con il binocolo. Quindi verrebbe da dire “Ma ben venga!” Invece no. Poi ci ritorni su e ti chiedi: come mai c’è questa inversione di tendenza? E vedi che le ragioni tanto piacevoli non sono. I paesi che producono questo scompenso sono la Cina e l’India. Paesi già altamente popolosi e ulteriormente in via di sviluppo. Ti accorgi che alla fine questo sviluppo sarà solo di pertinenza al genere maschile. Come mai? La risposta è presto detta: in questi paesi le femmine vengono nel migliore dei casi abortite, oppure lasciate morire alla nascita se non anche abbandonate subito oppure lasciate nel limbo della situazione di “non ufficializzate”.
Possibile che ancora la vita di una femmina valga meno di quella di maschile? Possibile che esistano ancora pregiudizi così radicati che rendano la donna ancora una paria della società? Ancora una volta la risposta è sì. Ma se guardiamo le statistiche e ascoltiamo le congetture di sociologi e psicologhi, allora, l’allarme diventa molto preoccupante. In una società dove gli uomini stentano di trovare le donne si innalzerà la soglia dei contrasti sociali, della infelicità, della tendenza a delinquere, delle guerre e delle ingiustizie sociali, perché questa carenza si trasformerà in conflitto. Uomo contro uomo (come nel mondo animale) per guadagnarsi la femmina. Insomma un triste futuro ci aspetta sotto forma di radicalizzazioni di conflitti e di estremizzazione di ingiustizie e pregiudizi con una forte tendenza alla sottocultura. Ci aspettano tempi preistorici, dove gli uomini girano il mondo con la clava e sottomettono le donne con la forza trascinandole per i capelli verso la loro caverna.
Tornando in superficie, l’unico lato positivo sarebbe che anche le più bruttine, quelle a cui non era dato accalappiare un uomo neanche a pagarlo, da ora in poi avranno più possibilità, anzi andranno a ruba. Ma c’è ancora un ma, prima di oltrepassare questa porta. Riflettendoci sopra, vuoi vedere che per ovviare a questo spiacevole inconveniente, gli uomini futuri, inventeranno un test genetico per misurare l’avvenenza di ogni creatura femminile nel seno materno, comprendendo uno studio probabilistico sullo sviluppo della bellezza futura. Una sorta del diritto alla selezione della razza. Insomma un “belle per vivere”. Già, non ci bastava la  effettiva non parità dei diritti in base al genere, in futuro dovremmo anche, per sopravvivere, essere “belle dentro” 😦 .

Anche la storia ci ha messo lo zampino.

Anche la storia ci sta mettendo del suo.

Annunci
  1. Cosa ti debbo dire? Nemmeno me ne ero accorto. Come sarà? che ne so. Già quando c’erano 5 donne per un uomo è bastata una, in verità, per farmi perdere la tramontana. Me ne farò una ragione. E poi il futuro è solo futuro. Magari non viene e quello che doveva è stato. Difenderò la mia e spero lei l’abbia capito. 😉

  2. Beh certo che hai le idee chire per quello che ti riguarda ;-), però anche se tutto ciò sembra non toccare la nostra generazione e forse essere un problema non sentito in alcuni continenti, tipo l’Europa o l’America questo problema potrebbe realmente colpirci e affondarci… Hai mai sentito parlare del ratto delle donne Sabine? 🙂

    • Non c’è sordo peggiore di chi non vuol sentire. A parte la storia delle sabine il problema è già da noi con altre caratteristiche: non nascono ne maschi ne femmine. I pochi sono di migranti che potrebbero (o sarebbero costretti) a fare una scelta simile. Il ruolo della donna è comunque più difficile. Dico solo che mi accontento (ormai) di quello che ho e non ne cedo “quote”. Intanto superiamo il 2012. Magari pensiamo a come farli mangiare. A come farli respirare. A come non farli vergognare. Guarda quanti problemi mi vengono in punta di lingua; accidenti. Ma io sono già figlio di un altra storia. 😦

  3. Sarai sicuramente figlio di un’altra storia ma hai ancora due mani e delle buone idee per intervenire in questa storia…

  4. Se non fosse per la serieta` dell’argomento mi verrebbe da commentare: ma tutti questi uomini senza donna dove stanno? Io non ne vedo.
    😀 😀 😀
    (scusa Ross ma proprio qui si spara sulla croce rossa 😀 )

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: