rossaurashani

Pensieri di donna

In Donne on 21 dicembre 2009 at 15:56

Roxi aveva detto la sua. “Io mi sono sposata con Giacomo perché era il più bello dei miei ragazzi. Per me è importante. Se devo avere dei figli li voglio belli. L’aspetto è un biglietto da visita. Chi è bello ha fortuna. Guardate me. E poi Giacomo lavora in banca. Ha un posto da dirigente. Ora io resto a casa dal lavoro, mi sistemo tranquilla, ho un bell’appartamento nella zona residenziale e le prossime vacanze alle Maldive. E poi lui è pazzo di me… sapete cosa gli piace di più? Non ci credereste mai. A lui piacciono i miei piedi. E’ un feticista dei piedi… non andrebbe mai con una donna con i piedi brutti. Ne avrebbe orrore…”
Alle sue colleghe la cosa aveva dato i brividi. Ognuna per conto suo aveva fatto la lettura di un copione diverso. Sabrina aveva pensato ai suoi piedi. Era da molto che non li guardava. Se fossero belli o no non lo ricordava, ma contava di controllarli al più presto, se avessero bisogno di un po’ di cure, ci avrebbe pensato subito, sai com’è, avrebbero potuto esserle utili, non si sa mai. A Gisella invece venne in mente che a lei i figli belli non erano usciti proprio. Certo che Armando non era un fico della madonna come era Giacomo, ma a lei i ragazzi, pur se animata dai più buoni intenti di madre, non erano riusciti a dovere. Ovvio che doveva spendere una cifra tra dentista ed odontotecnico. Mai sposare uno che ha i denti da pescecane. Cosa poteva pensare che ne uscisse fuori alla fine? Loretta invece pensava che a lei non era dato a capire come a quella smorfiosa andassero sempre tutte dritte. Le faceva una rabbia. Non sapeva come fosse Giacomo, ma certamente i piedi di Roxi li aveva visti e rivisti. A Roxi piacevano così tanto che glieli metteva sotto il naso tutti i giorni. Come se a lei avessero dovuto interessare Se non avesse pensato ad un atto scorretto, glieli avrebbe potuti calpestare con un bulldozer e seppellire con una ruspa.
L’unica che se la rideva sotto i baffi era Roberta. Lei la storia la sapeva bene. Conosceva già da un pezzo quel Giacomo, che seppur provvisto di un fisico mica male, aveva un cervello da gallina. Ma passi questo, tra pennuti (galline e oche) si può anche andare d’accordo, certo che la bambina che era uscita dalla sua storia con Ileana era proprio uno sgorbietto. Bella mamma e bello papà, ma la bambina da chi aveva preso? Dall’idraulico? Certo Roxi se la tirava. Avrà avuto anche i piedi belli, ma anche di corna non se la cavava male. Roberta pensò che sarebbe stata una soddisfazione mica male a raccontarle quello che sapeva, ma che senso aveva? Non era mica una sua amica no? E poi ormai era una già una ex collega. Si disse fra se: “Facciamo un azzardo? Quella con quello ci dura sì e no tre mesi. No anzi, visto quanto sono scemi, potrebbero durare qualcosina di più, sempre che lei avesse l’accortezza di evitare i calli e i duroni e che non si giocasse lo smalto tra le conchiglie delle Maldive.”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: