rossaurashani

Le vite degli altri

In Anomalie, Cinema on 1 dicembre 2009 at 20:47

Le vite degli altri, ovvero Sonata per gli uomini buoni, come preferisco chiamarlo io, è un film tedesco che ha avuto il premio Oscar 2007 per il miglior film straniero. In genere la cinematografia tedesca non mi ha mai entusiasmato troppo, a parte Il tamburo di latta che però appartiene ai “film magici” e quindi lo ritengo un’altra cosa. Questo film comunque mi ha emozionato come da molto tempo nessuna opera cinematografica è riuscita a fare. Non che il mio gusto in fatto di cinema sia da considerarsi esemplare. Ho gusti che spaziano in generi diversi, solo raramente sono di nicchia. Comunque questo film è speciale, anche e non solo per l’interpretazione dei tre protagonisti, l’agente della Stasi, lo scrittore e l’attrice, la cui bellezza mette in pericolo la loro stessa esistenza. Ambientato nella Germania dell’Est, quando il muro si scriveva con la lettera maiuscola, descrive la crisi morale ed ideologica di un agente dei servizi segreti (Stasi) che, mentre viene incaricato di controllare lo scrittore di teatro amante dell’attrice, con l’intento di rovinarlo per far ottenere le “grazie” della donna al ministro della cultura che ne è invaghito, si ritrova a creare quasi involontariamente (all’inizio) una copertura ai due e ai loro amici oppositori al regime. I due amanti sono controllati, in tutti i loro atti, da microfoni che si trovano in casa, mentre all’altro capo un uomo, privo di affetti e sogni, cresciuto alle regole assurde di un regime, riesce ad intravvedere nella vita delle sue due vittime la bellezza e il calore che lui non ha. Vive le vite degli altri e di questo si nutre e si accontenta fino all’estrema conclusione del racconto. Solo alla fine lo scrittore, dopo alcuni anni dalla caduta del muro, riesce a capire chi lo aveva denunciato alla Stasi, comprende anche perché la sua compagna proprio quel giorno era morta e chi li aveva salvati da un destino ben più crudele. Lo scrittore raggiunto, il successo ora che la Germania è unificata e che la fortuna e la carriera non è più dovuta all’asservimento a quel potere, scrive la storia in un libro che dedica all’agente di cui è venuto a conoscenza dell’esistenza dalla documentazione dei servizi segreti ormai a disposizione di tutti. La poesia di questo film e difficile da spiegare, come sono difficili da spiegare le emozioni che si provano di fronte ad un bel quadro o ad un bel libro. Posso solo dire che esistono degli uomini buoni la cui storia non fa storia, mai nessuno la racconta perché nessuno la conosce ed è tanto più bella quanto più umile e nascosta.

Annunci
  1. Film duro, soprattutto per chi ha creduto e crede che “un altro mondo è possibile”. Film con cui confrontarsi. Una sola piccola osservazione per l’uso parsimonioso di questo spazio. Il film non descrive “la crisi morale ed ideologica di un agente dei servizi segreti (Stasi)” ma quella di un intero sistema; di una società: quella dei sistemi del “socialismo reale”.
    Un bacio
    Mario

    • Certo, hai ragione, il film si incentra isu questa storia per parlare della crisi dell’intero sistema, anche se proprio in questo caso l’agente è l’unico a “comprendere” l’inutilità e l’aberrazione del sistema, gli altri quasi tutti pavidi, nel timore di rappresaglie diventano la lunga mano del sistema stesso. Ecco perchè il film parla di “uomini buoni”. Quelli, che non sono poi molti, rischiano anche la propria vita e se non altro sicuramente la propria “carriera” per un convincimento e per una reazione sentimentale all’ingiustizia del sistema nella DDR.
      Restituisco il bacio
      Ross

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: