rossaurashani

Come si puo votare a favore ?

In politica on 9 febbraio 2009 at 22:30

dall’interesssante blog CIWATI una riflessione sul voto

Al di là delle immonde strumentalizzazioni della destra, che finge di accorgersi solo ora del problema, la responsabilità principale del Pd è quella di non aver trovato, in questi mesi, una posizione sul testamento biologico. Sarebbe stato più facile affrontare il dibattito parlamentare e ci sarebbe già una posizione del partito. Ora ci si trova di fronte ad un testo così: «In attesa dell’approvazione di una completa e organica disciplina legislativa in materia di fine vita, l’alimentazione e l’idratazione, in quanto forme di sostegno vitale e fisiologicamente finalizzate ad alleviare le sofferenze, non possono in alcun caso essere sospese da chi assiste soggetti non in grado di provvedere a sé stessi». Mi chiedo, in tutta sincerità, come si possa votare a favore. Lo chiedo a Letta, che è persona intelligente. Questa legge, infatti, chiuderebbe la partita del testamento biologico, obbligando alla cura non solo Eluana, ma tutti coloro che si trovano in condizioni analoghe. Sarebbe il contrario di quello che tutti, tranne forse Binetti, nel Pd hanno sempre sostenuto. P.S.: in ogni caso, preferisco che si stia in aula e si voti. Uscire (ancora?!) sarebbe molto triste.

Leggete l’articolo di fondo di oggi di Carlo Federico Grosso sulla Stampa. Leggetelo e capirete che non c’entra nemmeno la distinzione tra laici e cattolici. C’entra la dignità del lavoro legislativo, prima di tutto, che dovrebbe essere la principale prerogativa di chi è eletto in Parlamento. Quando si è eletti, soprattutto in liste bloccate, il vincolo di mandato rimane escluso, ma questo fatto andrebbe interpretato con ancora maggiore cura e attenzione. Vorrei infatti che i parlamentari del Pd, che ho votato tutti insieme, senza poter scegliere, rispondessero a queste banali domande, che sono quelle che Grosso pone oggi. Prima di parlare di vita e di morte, vorrei delle risposte. «Non si è mai assistito a una simile sequenza temporale su di un tema di tanto rilievo»: è vero? E’ vero che si viola l’art. 32 della Costituzione? E’ vero che «costituisce principio di diritto pacifico, riconosciuto da numerose sentenze della Cassazione, che nessuno può essere sottoposto a trattamenti sanitari contro la sua volontà»? Poiché la Cassazione ha «riconosciuto un vero e proprio diritto individuale a non essere più medicalmente assistiti contro la propria volontà comunque manifestata, è lecito dubitare che il legislatore possa davvero, ormai, interferire, con una legge, su tale situazione giuridica costituita»? Rispondete, altrimenti, questa volta, ci arrabbiamo davvero.

Voto di coscienza o di incoscienza? Perché i deputati del Pd che oggi si dichiarano preoccupati potrebbero esprimere la loro posizione senza necessariamente votare a favore di una legge illiberale e palesemente anticostituzionale. Seguo Francesco, tra l’altro, e ricordo a tutti che cosa c’era scritto nel programma elettorale del Partito Democratico, quel programma che hanno sottoscritto all’atto della candidatura e che ha portato molti milioni di italiani a votarlo: «Il PD riconosce il diritto inalienabile del paziente a fornire il suo consenso ai trattamenti sanitari a cui si intende sottoporlo, così come previsto dalla nostra Costituzione e dalla Convenzione di Oviedo. Il PD si impegna inoltre a prevenire l’accanimento terapeutico anche attraverso il testamento biologico». Poi uno può cambiare idea, può cambiare partito, può cambiare lavoro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: