rossaurashani

Le parole che si dovrebbero tacere

In Pietas on 8 febbraio 2009 at 6:04

Questi sono giorni assurdi,  frenetici

il nostro paese è squassato, impoverito

dallo scontro sulla civiltà

e le parole si sprecano senza pietà.

Già tutto è stato detto

già si sono giocate mani e mani sopra un corpo inerme

ma dove avete lasciato il vostro volto umano

se vi ergete come divinità sopra un Dio  pietoso?

Chi lo dice che siete voi a sapere

cosa vorrebbe per la sua figlia infelice?

Chi lo dice che è il vostro quell’amore che ci chiede

che è giusta quella legge che imponete.

Lasciatela volare via

e tutto ciò che voleva ed è tutto ciò che potete dare

tacete le vostre parole

la vergogna dovrebbe spegnerle

nessun orecchio le dovrebbe udire mai.

Annunci
  1. Nessuno ha il monopolio delle parole e delle indicazioni da dover seguire come fossero prescrizioni mediche. Ha ragione il Presidente Napolitano quando lo ribadisce di fronte a persone che, sensibilizzate dalle giuste parole, lo applaudono convinte. Le parole che tu scrivi in questo leggero e soave post, cara la mia Ross, dovrebbero essere il grimaldello psicologico e morale per far desistere del tutto (ipotizzando però che chi legge sia in grado anche di recepirle) quei dotti medici e sapienti (come diceva Bennato) che ancora insistono a dire la loro sul caso Englaro, dimostrando ancora una volta di più che dotti medici e sapienti proprio non lo sono affatto. Un domenicale ed affettuoso saluto da nomadus.

  2. Un saluto affettuoso anche a te.
    Come vedi non sono riuscita a fare il post che volevo, sull’argomento si sono sprecati fiumi di parole, ho preferito dare un contributo “silenzioso” su questo dramma, anche se intendo non tacere sull’estinzione della democrazia, quello non passerà sotto silenzio.
    Sto affrontando i marosi piuttosto alti circa 1,30 sopra il mare per andare a manifestare il mio dissenso (e sono orgogliosa perchè il presidio l’ho voluto io e ho trovato la strada per organizzarlo).
    Buona domenica
    Ross

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: