Mario

Poesia di strada

In poesia on 30 novembre 2008 at 0:38

La notte

urla silente nel

suo regno di cobalto

sibilante cobra

ambigua emafrodita

folle zattera del lecito

avanza da instancabile

nomade soffiando magico

pulviscolo di divine

ispirazioni e deliziose

perversioni

e poi l’inevitabile aurora.

Trovata per strada ( scritta su di un muro ) dal giovane amico Giorgio Compostella e trascritta nel suo libro di poesie.

Annunci
  1. Girano troppi poeti ultimamente! 🙂

    Si sa che io sono per il realismo sovietico 😛
    Un abbraccio affettuoso e buona domenica cara Ross

  2. E anche troppe poesie per essere un tempo normale 😉

    Si sa che sei più realista del re!
    Ciao Ross

  3. ecco perchè è triste (realismo sovietico):-PPPPPPP

    Bella adoro le poesie

    Padre nostro che sei nei cieli

    restaci

    max breha

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: