rossaurashani

Mi hai rovinato il ’68 ………

In Senza Categoria on 26 maggio 2008 at 20:50

l maestro Gaetano Savio (18 novembre 1937 – 24 luglio 2004) meglio conosciuto come Totò Savio fu un compositore di musica leggera (oltre che valido chitarrista); si fece apprezzare per “Cuore matto”, “Erba di casa mia”, “Vent’anni”, “Cuore di vetro”, “Miele” e tante altre canzoni che compose avvalendosi di parolieri di chiara fama. Fece parte del gruppo “trash” degli Squallor insieme con Giancarlo Bigazzi, Alfredo Cerruti e Daniele Pace (scomparso anch’egli).

Stasera pensando ai 40 che ci separano da quell’anno così controverso, inizio di tutto, di sogni e di rovine, mi sono scontrata felicemente con questa straordinaria canzone degli Squallor, gruppo materialmente “scomparso” ma che ritengo giusto ricordare assieme a questo anno dove l’inizio della rivolta era quasi sempre innescato da tentativi di approcci sessuali non portati a completamento…..

Non vorrei che Kuros se la prendesse, non cerco di rubargli il mestiere! Cerco solo di far sorridere in un tempo, dove anche il Governo, che già aveva dato segni, nel precedente turnover, di grande comicità, oggi non riesce a farci muovere neanche la più piccola ruga d’espressione. Governo botulino!

Annunci
  1. Gli squallor erano un gruppo fantastico, che tutto era meno che squallido.

    Un sorriso trash & cash.

    Ciaooooooooooooooo!!!

    ^_^

  2. http://it.youtube.com/watch?v=OykC35QGU1Q
    stavo proprio lì quando ho letto il post…. piangevo

  3. Il commento serio lo faccio qua mica su OKNO…Of course
    E seriamente dico e commento..che allora anche le cose “leggere” erano destinate a diventare mitiche. Ora non ci riescono nemmeno le cose “serie” Che squalloreeeee.
    Un abbraccione a tutti i companeros 😉
    Audrey

  4. @ Pasquale

    Spero che le tue lacrime siano di allegria e non di malinconia…. è bello ridere di noi ci aiuta a dimenticare la realtà greve che ci circonda, fatti dire da una che nel 68 c’era, avremo anche commesso tanti errori, ma la pulsione verso il futuro e le speranze che c’era allora, oggi è impensabile.

    @ ai miei due companeros

    v.v.b. a tutti e due oggi più di ieri e meno di domani!
    Ross 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: