Mario

Una storia sbagliata – “Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti.”

In Senza Categoria on 21 aprile 2008 at 23:06

“Chi dice che io sono uno che non crede, mi conosce meglio di quanto io conosca me stesso. Io posso essere uno che non crede, ma uno che non crede che ha nostalgia per qualcosa in cui credere…”

“Il coraggio intellettuale della verità e la pratica politica sono due cose inconciliabili in Italia”

“La Chiesa non può che essere reazionaria: non può che essere dalla parte del Potere; non può che accettare le regole autoritarie e formali della convivenza.”

“Non c’è dubbio (lo si vede dai risultati) che la televisione sia autoritaria e repressiva come mai nessun mezzo di informazione al mondo. Il giornale fascista e le scritte sui cascinali di slogan mussoliniani fanno ridere: come (con dolore) l’aratro rispetto a un trattore. Il fascismo, voglio ripeterlo, non è stato sostanzialmente in grado nemmeno di scalfire l’anima del popolo italiano; il nuovo fascismo, attraverso i nuovi mezzi di comunicazione e di informazione (specie, appunto, la televisione) non solo l’ha scalfita, ma l’ha lacerata, violata, bruttata per sempre.”

“……O guardo i crepuscoli, le mattine | su Roma, sulla Ciociaria, sul mondo, | come i primi atti della Dopostoria, | cui io assisto, per privilegio d’anagrafe, | dall’orlo estremo di qualche età | sepolta. Mostruoso è chi è nato | dalle viscere di una donna morta. | E io, feto adulto, mi aggiro | più moderno d’ogni moderno | a cercare i fratelli che non sono più….”

“Che cos’è che ha trasformato i proletari e i sottoproletari italiani, sostanzialmente, in piccolo borghesi, divorati, per di più, dall’ansia economica di esserlo? Che cos’è che ha trasformato le «masse» dei giovani in «masse» di criminaloidi? L’ho detto e ripetuto ormai decine di volte: una «seconda» rivoluzione industriale che in realtà in Italia è la «prima»: il consumismo che ha distrutto cinicamente un mondo «reale», trasformandolo in una totale irrealtà, dove non c’è più scelta possibile tra male e bene. Donde l’ambiguità che caratterizza i criminali: e la loro ferocia, prodotta dall’assoluta mancanza di ogni tradizionale conflitto interiore. Non c’è stata in loro scelta tra male e bene: ma una scelta tuttavia c’è stata: la scelta dell’impietrimento, della mancanza di ogni pietà.”

“I diritti civili sono in sostanza i diritti degli altri.”

“I vari casi di criminalità che riempiono apocalitticamente la cronaca dei giornali e la nostra coscienza abbastanza atterrita, non sono casi: sono, evidentemente, casi estremi di un modo di essere criminale diffuso e profondo: di massa.”

“Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti.”

“Chi si scandalizza è sempre banale: ma, aggiungo, è anche sempre male informato.”

Annunci
  1. che dire di Pasolini…..
    tutto e il contrario di tutto…
    Una figura emblematica. Ma emblema di cosa? del dubbio forse.
    Una figura emaciata nel fisico come lo era nell’animo. Sofferente. Di una sofferenza interiore struggente. La ricerca di una calma interiore ricercata nel modo più confuso, attraversata dal suo essere intero non solo mentale, non solo in senso fisico.
    Una ricerca del trascendente attraverso contraddizioni sofferte.
    Un poeta, un letterato, un regista, un filosofo, un politico. Tutto questo è stato Pasolini e ancor di più. Una persona non catalogabile, non definibile ne a priori e nemmeno a posteriori.
    Ancora oggi si può definirlo come un personaggio scomodo. Scomodo per i film che ha fatto, scomodo per i libri che ha scritto, scomodo per la sua filosofia, scomodo alla poltica per le sue critiche, scomodo ai movimenti di allora e forse anche di oggi, scomodo per la sua omosessualità. Tanto scomodo tanto quanto amato. Amato proprio perchè scomodo.

    “La verità non sta in un solo sogno ma in molti sogni”

    Questo mi piace di Pasolini. La capacità di sognare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: